Come installare WordPress con cPanel

Cos’è WordPress

È un sistema di gestione dei contenuti altamente flessibile (CMS) che ti consente di creare e gestire il tuo sito web completo utilizzando solo il tuo browser web, in totale autonomia, senza l’aiuto esterno di alcun webmaster.
Anche l’installazione del tuo sito WordPress può essere effettuata senza l’aiuto di un professionista. Grazie a Cpanel ci sono dei strumenti interni che tramite una semplice compilazione di campi ci permette di installare il nostro CMS preferito.
Andiamo a vedere come!!

Cos’è cPanel e a che cosa serve

cPanel è un pannello di controllo grafico per la gestione e l’amministrazione di siti internet e web hosting. Questo pannello offre la possibilità di accedere in modo facile, veloce ed intuitivo alla parte amministrativa del nostro sito o servizio web. Tutto ciò che bisogna fare è accedere al proprio account di hosting, noi prenderemo in esempio siteground.it perchè è uno dei più utilizzati e più facili da adoperare. (Fase d’accesso)
Questa è la home page di Siteground una volta effettuato l’accesso al tuo account.

Schermata home Siteground.

Clicca su “My Accounts” e poi seleziona “Manage Account”.

Pagina "My Accounts" di Siteground dove selezionare "Manage Account"

Una volta selezionato “Manage Account” (del progetto specifico) si dovrà semplicemente cliccare su “Go to cPanel” ed il gioco è fatto, sei dentro il cPanel.

Schermata d'accesso al cPanel.

Modificare lingua del cPanel

La prima cosa da fare è cambiare la lingua del cPanel da inglese ad italiano, nel momento in cui essa non sia già impostata in italiano. Bisognerà scorrere in basso fino a che non si incontra questa schermata, selezionare “Change Language” e confermare.

Schermata di selezione cambio lingua cPanel.

Come installare WordPress con cPanel

Adesso possiamo passare finalmente all’installazione del nostro CMS WordPress. Puoi decidere se effettuare la singola installazione del CMS oppure installarli tramite Softaculous.

Softaculous facilita le procedure di installazione dei CMS; si tratta di un software (solitamente fornito gratuitamente ai clienti di servizi hosting) che permette anche all’utente alle prime armi di scegliere ed installare il tipo di CMS da utilizzare sul proprio sito. Con gli autoinstaller di Siteground c’è la possibilità di installare oltre a WordPress altri CMS come:

  1. Joomla
  2. Magento (applicazione Web specializzata per l’e-commerce)
  3. Presta Shop (applicazione Web specializzata per l’e-commerce)
  4. phpBB (Bulletin Board System Open Source, utilizzato per la redazione di forum)

Home di Softaculous comprensiva dei CMS.

Ritornando all’installazione, nella home del cPanel troverai una schermata denominata “Strumenti WordPress”.

Schermata cPanel con tutti gli Strumenti WordPress.

Selezionate “Installatore WordPress” e vi si aprirà in automatico la panoramica di WordPress.

Panoramica installatore WordPress.

  • Nella panoramica di WordPress avrai a disposizione una breve definizione di WordPress con varie informazioni utili.
  • Nel tab “caratteristiche” verranno definite tutte le peculiarità di WordPress come la facilità di utilizzo e le caratteristiche di pubblicazione.
  • In “screenshot” ti verranno mostrate varie immagine di anteprima sull’estetica del pannello CMS.
  • Su “demo” ti si aprirà in un’altra finestra una versione dimostrativa di WordPress.
  • Su “valutazioni” avrai la possibilità di dare un rating a WordPress e di vedere come altre persone lo hanno valutato.
  • In “recensioni” potrai leggere i feedback di altri utenti wordpress sull’usabilità del CMS stesso.
  • Infine su “importa”  c’è la possibilità di importare una struttura WordPress su una nuova cartella di destinazione. Questo è possibile farlo da 2 fonti:
  1. Direttamente dall’hosting attuale, in quel caso scegliamo una struttura già presente sul nostro hosting e la importiamo in una sottocartella del dominio principale;
  2. Possiamo importare una struttura WordPress da un altro servizio Hosting (compatibile), dove avremo la necessità di inserire (rispetto alla primo caso) dei dati FTP e scegliere la cartella di destinazione.

Adesso cliccate su “Installa” e potrete iniziare a configurare l’installazione del CMS.

Pagina installazione WordPress con impostazioni del software.Impostazioni sito WordPress di Siteground

Iniziamo con la configurazione delle impostazioni di WordPress.

Innanzitutto dovrete specificare se il protocollo del vostro sito dovrà essere in http:// o https://.  

Un certificato SSL (Secure Sockets Layer), è un protocollo progettato per consentire alle applicazioni di trasmettere informazioni in modo sicuro e protetto. Oggi questo elemento è un fattore di ranking per Google che va ad influire sull’indicizzazione del proprio sito. Inizialmente questo principio veniva applicato solamente agli e-commerce, adesso invece è stato esteso a tutti i tipi di sito web.

Mentre nell’HTTP tutte le comunicazioni avvengono “in chiaro” senz’alcun genere di sicurezza, nell’HTTPS viene creato un canale di comunicazione criptato attraverso lo scambio di certificati in modo da garantire l’identità delle parti e la riservatezza dei dati. Mentre il primo è quello di utilizzo più comune, l’HTTPS viene di norma utilizzato in tutte quelle situazioni in cui e’ richiesto un certo grado di sicurezza come transazioni elettroniche, acquisti online e lettura di messaggi di posta elettronica.

Una volta scelto il protocollo, dovrai scegliere il dominio, che ovviamente sarà quello per cui hai comprato lo spazio hosting.

L’opzione “Nella Cartella” può essere lasciata vuota. A meno che non si voglia creare un percorso di cartelle proprio, si creano sottocartelle quando si devono creare nuovi progetti per il sito o per una nuova versione del sito stesso.

Finita questa fase, scorrendo in basso con il mouse dovrai configurare i dati del sito web.

Pagina di installazione WordPress dove inserire il nome del sito e la descrizione.

  • In “Nome del sito” andrai ad inserire il nome che vorrai dare al tuo sito web o blog.
  • In “Descrizione del sito” potrai inserire la descrizione del tuo sito web o blog.
  • Infine dovrai decidere se “Attivare multisito (WPMU)” o no. Questa caratteristica consiste nel gestire più siti da un unico pannello WordPress, nel vostro caso, se si tratta di un semplice sito web o blog consigliamo di non spuntarla.

Adesso passiamo alla sezione “Account Admin” dove potrai impostare determinate scelte:

Pagina di installazione WordPress dove selezionare impostazioni dell'account admin.

  • In questa sezione dovrai decidere il “Nome utente Admin” e la “Password amministratore”, con cui effettuerai l’accesso al pannello WordPress del tuo  sito. Per la password aiutati con misuratore di robustezza della password, in base al colore capirai se è abbastanza complessa o no. Ricordati di creare password complicate, da rendere sicuro l’accesso da eventuali attacchi hacker.  
  • “Email admin” sarà l’e-mail dove riceverai tutte le comunicazioni generate dal blog/sito come commenti, registrazioni ecc.
  • Inoltre potrai scegliere facilmente la lingua di WordPress selezionandola dall’elenco.
  • Per quanto riguarda la sezione “Select Plugin(s)”, con il “Loginizer” proteggi il tuo sito dagli attacchi bruteforce limitando il numero di tentativi di accesso per l’installazione di WordPress. Se il plugin Loginizer verrà selezionato, verrà installato e attivato con la tua installazione.
  • Invece con il  “Contact Form by WPForms-lite” potrai creare una pagina contatti e inserirci un form contatti, moduli per pagamenti, form per sottoscrizioni e tanti altri tipi di form che si possono costruire con un page builder, in un modo semplice ed efficace.
  • Infine, nella sezione “Choose Theme”, potrai selezionare dei temi preimpostati pronti all’uso immediato che WordPress mette a disposizione al momento dell’installazione.

Ultimo step per concludere l’installazione è nelle “Opzioni Avanzate”.

Pagina installazione wordpress con opzioni avanzate di database e tabella.

Questa sezione può anche essere lasciata in bianco e farla compilare dall’autoinstaller di Siteground per WordPress. Quello che verrà creato sarà il database dove verrà caricata la struttura del tuo sito WordPress, dove per accedere avrai la necessità di creare degli account Mysql. Ovviamente se lasci tutto invariato, anche quest’ultimi verranno creati in maniera automatica.

Se invece vuoi personalizzare il nome del tuo database, ti basterà cliccare su Opzioni Avanzate  e scegliere il nome e la cartella.

Una volta effettuate queste ultime modifiche, si può procedere finalmente all’installazione cliccando il pulsante “installa”.

Schermata di caricamento dell'installazione wordpress

Finito il caricamento vi comparirà una pagina di conferma dove troverete i link di accesso WordPress per entrare nel vostro sito.

Schermata installazione wordpress completata.

Spero che questa guida sia stata esaustiva e che tu abbia capito come installare WordPress con cPanel senza l’aiuto di un professionista.

Hai bisogno di assistenza per installare il tuo sito WordPress?