Nella categoria Computer, sono pubblicati articoli riguardanti truffe online, problemi di driver con i computer, rimozione virus da computer, errori software di programmi comuni;

Super Mario Run per android

Android è un sistema piuttosto aperto rispetto ad ios, tra le tante funzioni permette di installare applicazioni di terze parti, questo però è rischioso perchè non se ne conosce la fonte, e spesso queste applicazioni si rivelano dannose;

Con l’uscite di Mario Run per iphone è forte la ricerca all’interno dei motori di ricerca del gioco della nintendo compatibile anche per android; Pultroppo per i clienti android il gioco non è ancora uscito compatibile con il sistema e in giro si trovano molti file apk di Mario run che sono malware dannosi per il nostro telefono.

Le caratteristiche di sicurezza della piattaforma di iOS sono una delle motivazioni principali che hanno portato Nintendo a sviluppare per la piattaforma di Apple per il lancio iniziale di Super Mario Run.

Probabile che nel 2017, terminata l’esclusiva con Apple, Super Mario Run possa arrivare anche sui cellulari Android, ma diffidate da tutte le applicazione se non provengono dal playstore.

Banca Monte dei Paschi di Siena ha sospeso la carta di credito – Attenzione truffa

Se state leggendo questo articolo probabilmente avete un conto presso monte dei paschi di siena o avete ricevuto un’email con oggetto “Banca Monte dei Paschi di Siena ha sospeso la carta di credito”;

Di seguito l’immagine con l’email ricevuta, fate attenzione non è un’email dell’istituto bancario;

unnamed

Stiamo aggiornando il database utenti, Poste – Truffa

Se avete ricevuto un’email con in oggetto “Stiamo aggiornando il database utenti proveniente” (come dicono) dalle poste italiane  è una truffa, le informazioni che vengono richieste, e la pagina dove si viene indirizzati, non saranno aggiornate nel sito delle poste ma in un’altro sito;

Come configurare driver hp 7660 su windows 8 e windows 10

In questo articolo spiegherò come installare una stampante che non ha un driver per Windows 8 o per windows 10:

1. Collegare il dispositivo al computer.
2. Windows tenterà di trovare un driver, ma non sarà in grado di identificarlo.
3. Tenere il mouse nell’angolo in alto a destra o inferiore dello schermo del computer per visualizzare la barra utile a scorrere la pagina. Se si dispone di un touch screen, è possibile far scorrere il dito verso sinistra partendo dal bordo destro dello schermo.
4. Fare clic su Cerca.
5. Sotto la casella di ricerca, fare clic su Impostazioni.
6. Nella casella di ricerca, digitare Gestione periferiche.
7. Selezionare Gestione periferiche dalla lista a sinistra.
8. Si dovrebbe vedere un dispositivo nella lista con un triangolo giallo con un punto esclamativo.
9. Fare clic su quel dispositivo, e selezionare Installa il driver / Update.
10. Una finestra si presenta con 2 scelte. Selezionare “Cerca il software del driver”
11. Nella finestra successiva, selezionare “Scegli manualmente da un elenco di driver di dispositivo nel computer”
12. Nella finestra successiva, assicurarsi che la casella di controllo accanto a Non è selezionato “Mostra hardware compatibile”.
13. Nell’elenco Produttore, selezionare HP.
14. Nell’elenco Modello, selezionare il driver di Deskjet PCL3 Class, il driver Deskjet 990c, o il driver Deskjet 450.
15. Fare clic su Avanti.
16. Fare clic su Fine.
17. Provare a stampare.
18. Spesso il driver viene abbinato alla porta lpt modificare la porta manualmente su usb all’interno della scheda porte presente in proprietà stampante.

Failed to correctly acquire installer_nodejs_windows.msi – Aptana studio

If you try to install aptana in windows 10 or windows 8 but you receive this error “Failed to correctly acquire installer_nodejs_windows.msi” you can try to install this software link: http://go.aptana.com/installer_nodejs_windows

and then run the aptana installer again.

 

Cos’è e a cosa serve il protocollo hl7

Cos’è il protocollo HL7

L’HL7 è originariamente sviluppato negli Stati Uniti dove nel 1987 viene pubblicata la versione 1.0.
L’HL7 organization si occupa di sviluppare e pubblicare le specifiche del protocollo HL7 a livello “applicazione” per la comunicazione tra diversi processi e sistemi in ambiente sanitario.
Ad oggi (dalla versione 2.5, l’HL7 è uno standard approvato dall’ANSI) l’HL7 è lo standard per la comunicazione di messaggi più diffuso al mondo nell’IT in ambito sanitario ed è stato adottato dall’intera comunità internazionale soprattutto per gli elettromedicali, tanto è che vi sono circa 30 sezioni nazionali con 40 gruppi di lavoro che ne contribuiscono allo sviluppo.

Sicurezza livello 7 nel modello OSI

È chiamato livello 7 perché si pone a questo livello nel modello OSI (Open Systems Interconnection), dove il più basso è il livello di comunicazione fisica e il più alto è livello di applicazione che riguarda i cosiddetti programmi applicativi. A differenza di altri standard come il DICOM, l’HL7, ponendosi al livello più alto o livello applicativo, si concentra solo su dati e informazioni che devono essere scambiate con i messaggi.

A cosa serve

  1. Supportare lo scambio di dati definendo un formato ed un protocollo per le applicazioni informatiche tra sistemi eterogenei. L’implementazione è indipendente dal linguaggio di programmazione e dal sistema operativo e deve supportare tutti i metodi di comunicazione compatibili con il livello 7 del modello OSI
  2. Raggiungere il più alto grado di standardizzazione possibilenell’uso e nel formato dei dati permettendo allo stesso modo la personalizzazione per adattarsi a necessità specifiche o a variazioni locali
  3. Supportare nuove necessità, introducendo estensioni alla versione attuale o nuove release mantenendo la compatibilità con le versioni precedenti
  4. Negoziare e trovare un accordo tra le applicazioni al fine di gestire le differenze che esistono nei vari processi amministrativi tra strutture sanitarie diverse, quando non è stato previsto un modello di elaborazione standard
  5. Permettere a implementazioni locali l’uso di messaggi o parti di messaggio personalizzati, evitando conflitti con le versioni future dello standard
  6. Integrare lo standard con nuove transazioni o nuovi dati; è importante che questi aggiornamenti possano essere implementati nella applicazione che li richiede, senza per questo dover aggiornare tutti gli altri applicativi

Devi sviluppare un progetto nel campo health ?

Web cube 3 cose da sapere prima di scegliere la linea adsl

La tre ha proposto ultimamente per i clienti business un’offerta interessante riguardo il web cube , ho provato personalmente l’offerta ed ho potuto costare che:

  • Non paragonate il consumo del traffico effettuato con il telefonino, lavorando con il computer e premetto, non scaricando alcun aggiornamento o file e video di grandi dimensioni, ho consumato nei primi 4 giorni la bellezza di 2 Giga, questo dovuto al fatto che i pc rispetto agli smartphone scaricano più dati soprattutto da siti quali facebook, gmail, e web in generale; peraltro il pc in particolare con google chrome genera traffico di dati anche se non si ha aperta nessuna pagina internet (testato con appositi programmi).
  • Terminato il traffico di abbonamento appena superata la soglia non è possibile interrompere il traffico dati scatta subito l’addebito di 5 euro per giga, non importa se oltre la soglia si consuma 1 mega o 1 giga l’addebito avviene indipendentemente.

Il web cube

Il web cube è un dispositivo di per se molto interessante per diversi motivi:

  • E’ un dispositivo portatile funziona da qualunque parte ci sia una presa di corrente (e chiaramente segnale)
  • Si configura praticamente da solo
  • Supporta LTE (dipende da quele web cube prendi ce ne sono 3 tipi)
  • Facilità di gestione da pc, smatphone e tablet
  • Per quanto mi riguarda percepisce meglio il segnale rispetto ad alcuni smartphone e tablet

Il web cube lateralmente alla base ha una luce led che segnala con i diversi colori lo stato del segnale

  • Rosso = nessun segnale
  • Giallo = Segnale buono
  • Blu = Segnale Ottimo

Personalmente  quest’offerta ottima per chi necessità di una linea adsl che utilizzerà con sistemi quali tablet e smartphone, 3 giga per uso pc risultano veramente troppo pochi; chiaramente la tre mette a disposizione altri piani con maggior giga a disposizione, in questo caso però si scontra con le offerte dei competitor.

Come rimuovere price peep da google chrome

Price peep è un malware che attacca i sistemi windows e mostra durante la navigazione internet una barra che propone dei prodotti, non è noto con precisionecome viene installato questo software malevolo ma spesso l’antivirus installato non ci risolve il problema.

Oggi mostriamo quanto è facile eliminare price peep da google chrome, iniziamo col dire che viene installato come un’estensione sul browser quindi  è sufficiente disinstallare l’estensione google chrome installata.

  1. Accedere al simbolo delle tre line orizzontali presente in alto a desta in google chrome
  2. Cliccare su impostazioni
  3. Nel menu in alto a sinistra selezionare “estensioni”

A questo punto è sufficiente identificare l’estensione con il nome price peep e cliccare sull’icona del cestino per procedere alla rimozione del malware;

Già riaggiornando le pagine che avevamo aperte nel browser possiamo notare come non compaiono piu gli annunci fastidiosi di price peep.

Impossibile configurare gli aggiornamenti di windows con windows 7

Può capitare che il pc non riparte più rimanendo all’infinito fermo a girare nella schermata che restituisce questo errore “Impossibile configurare gli aggiornamenti di windows“, questo è un’errore tipico degli aggiornamenti automatici di  windows update e spesso capita se si installano troppi aggiornamenti contemporaneamente ( a me è capitato dopo una riformattazione) cmq, nulla è perduto vediamo cosa fare:

  1. Avviamo l’installazione di win 7 boot da dvd o da copia preinstallata dalla macchina in genere premendo f8 prima di modalità provvisoria compare “ripristina sistema
  2. Ci farà scegliere la lingia della tastiera e andando avanti ci porta nella schermata di ripristino dove cliccheremo su “prompt dei comandi
  3. Aperta la finestra digitiamo i seguenti comandi (io inserisco “C:” in quanto lettera dove risiede il mio sistema operativo)
  4. Ren C:\Windows\winsxs\pending.xml pending.old
  5. Ren C:\windows\SoftwareDistribution SDOLD (Ovviamente ad X: andrà sostituita la lettera associata al disco del vostro sistema operativo.)
  6. Dopo il riavvio il pc ripartirà correttamente

 

Come condividere una cartella in dropbox con altri utenti

Oggi sono sempre più utilizzati i sistemi di archiviazione dati online che ci permettono per mezzo delle applicazioni su smatphone e tablet di avere tutto e sempre con noi, se stai leggendo questo post è perchè hai la necessità di condividere una cartella di dropbox con un tuo collaboratore.

Quello che spieghiamo in questo post permette di condividere la cartella che vogliamo con gli utenti che vogliamo (naturalmente devono essere iscritti a dropbox) permettendogli di visualizzare solamente quella determinata cartella, per fare questo bisogna

 

  1. accedere al sito www.dropbox.com
  2. Autenticarsi con i propri dati
  3. All’interno del sito cliccare con il tasto destro sulla cartella che vogliamo condividere e selezionare “invite people to collaborate”
  4. Inserire l’indirizzo email utilizzato dal vostro collaboratore per accedere a dropbox
  5. Nella stessa schermata possiamo decidere se assegnare permessi di modifica o permettere solamente la visualizzazione
  6. L invito dovrà essere accettato dall’ utente invitato per visualizzare la cartella condivisa

dropbox