Utilizzo dei nomi di cella e di area

Una tecnica utile a conferire maggiore chiarezza ai contenuti della cartella, ma efficiente anche per agevolare l’individuazione di particolare aree comunque distanti consiste nell’attribuire ad una o più celle un nome significativo.

Per esempio, alla cella A1 del foglio Vendite 2004 potremmo attribuire il nome Vendite_2004.

Una volta fatta tale operazione potremmo posizionarci su tale cella digitando “F5” [Modifica-Vai a…] e scegliendo il riferimento dall’elenco che appare.

Vediamo come fare.

Con riferimento alla cartella di lavoro sopra illustrata, che raccoglie le immatricolazioni dal 1978 al 2008, desideriamo attribuire alla cella A1 di ogni singolo foglio un nome corrispondente all’anno di riferimento.

Per esempio, attribuiremo alla cella A1 del foglio Studenti 2007 il nome “Stud2007”, ad A1 di Studenti 2006 il nome “Stud2006” ecc.. A tal fine ci serviremo della casella indirizzo, evidenziata nella figura qui sopra.

Operiamo innanzitutto sul foglio Studenti 2006; rendiamo attiva la cella A1, quindi clicchiamo all’interno della casella indirizzo.

Sostituiamo A1 digitando senza virgolette “Stud2006” e premiamo “Invio”.

Procediamo in maniera analoga col foglio Studenti 2007.

Proviamo ora ad utilizzare il tasto F5 per spostarci su una cella.

Dopo aver premuto F5 Excel ci metterà a disposizione i nomi delle celle:

Sarà sufficiente scegliere il nome e cliccare su Ok. La stessa tecnica può essere utilmente impiegata per attribuire un nome univoco ad un intervallo.

Sarà sufficiente a tal fine selezionare le celle coinvolte e procedere all’attribuzione di un nome significativo.

Una tecnica alternativa per spostarsi velocemente fra celle ed aree denominate consiste nel servirci della casella a discesa associata alla casella indirizzo, come nell’esempio seguente:

Nomi – rinvio

Si accennava in precedenza al fatto che attribuire nomi a celle o insiemi di celle contribuisce anche a rendere più intelligibili i contenuti della cartella di lavoro.

Ciò è tanto più vero in quanto i nomi di celle e zone possono essere utilizzati quali riferimenti nella redazione delle formule.

Tale argomento verrà illustrato più avanti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *